Servizio Incontrarsi Dentro

Questo progetto nasce per sostenere la genitorialità in carcere presso la Casa Circondariale “Sollicciano” a Firenze
al fine di migliorare l’accoglienza dei figli e delle famiglie dei detenuti in visita presso il carcere ed offrire un sostegno psicopedagogico al genitore detenuto ed al suo nucleo familiare. Il progetto si propone di promuovere le relazioni familiari e la genitorialità in carcere, garantendo condizioni di pari dignità ai genitori reclusi ed affiancando le loro famiglie, specie in presenza di minorenni, durante lo svolgimento dei colloqui e mediante l’istituzione di uno spazio di consulenza e ascolto psicopedagogico. Il servizio dello sportello di ascolto, avviato il 12 aprile 2016, si sostanzia nella valorizzazione della responsabilità genitoriale all’interno del percorso di ri-socializzazione del detenuto e la prevenzione del disadattamento infantile. Le iniziative progettuali vengono svolte da operatori professionali, appositamente qualificati e formati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *